L'associazione per il sostegno e l'adozione di minori "I colori del mondo" è un ente no-profit, nato il 15/10/2004 con atto costitutivo registrato presso la Direzione Regionale delle Entrate di Bari il 2/11/2004 ed iscritta all'Anagrafe delle ONLUS in data 19/01/2005, protocollo n. 2754.

L'associazione nasce dall'incontro di un gruppo di persone composto da genitori adottivi e persone già impegnate nel mondo del volontariato, con il duplice obiettivo di sostenere l'infanzia nei paesi in via di sviluppo e promuovere l'istituto dell'adozione internazionale in particolare nella nostra regione Puglia.

L'attività' della ONLUS seguirà tre principali direttive:

1) Sostegno dei minori in difficoltà nel paese di appartenenza tramite lo sviluppo e l'attuazione di nuovi progetti determinati dalle particolari esigenze del posto, o l'inserimento in progetti gia in atto in collaborazione con altre organizzazioni.

2) Operare per la prevenzione del fenomeno dell'abbandono, mediante il recupero e il sostegno alla famiglia in difficoltà e ai minori a rischio, tentando, attraverso le istituzioni locali, il reinserimento dei minori nelle famiglie di origine.

3) Nei paesi dove e' legalmente consentita, promuovere e favorire l'istituto dell'adozione internazionale per i bambini in reale stato d’abbandono, in ottemperanza sia alle leggi italiane che a quelle dei paesi di provenienza dei minori.

In particolare le finalità dell'Associzione sono le seguenti:
- svolgere attività di promozione e tutela dei diritti dell'infanzia;
- realizzare progetti a favore dell'infanzia in particolare in settori fondamentali della vita umana quali l'alimentazione, l'alfabetizzazione e la sanità;
- realizzare progetti di adozione a distanza;
- promuovere l'adozione internazionale, attraverso l'autorizzazione allo svolgimento delle pratiche relative, ai sensi delle leggi vigenti in materia;
- sostenere le coppie di genitori adottivi nel loro percorso pre e post-adottivo;
- sensibilizzare il pubblico circa l'importanza dell'istituto dell'adozione;
- realizzare attività informative e formative destinate in particolar modo alle scuole;
- attivare e gestire centri di documentazione e gruppi di incontro tra genitori adottivi;
- promuovere le attività di vendita di artigianato etnico e prodotti del commercio equo e solidale.

Joomla Templates by Joomla51.com